LA MISSIONE

ESSERE  FORNITORE  E  PLAYER  DI  PRIMARIA  IMPORTANZA NEL SETTORE DELL'OIL & GAS E DELLA POWER GENERATION.      

1970

Nasce la Ghergo Impianti Elettrici specializzata in impianti elettrici ed elettro strumentali.

1990

Entra nel mercato dell'edilizia. Ha inizio lo sviluppo industriale.

2002

Consolidamento industriale attraverso l'acquisizione dello stabilimento di Porto Recanati della General Electric.

2005

Attenzione alle energie rinnovabili. Ingresso nel capitale azionario della Turbec, acquisizione della centralina idroelettrica di Busso e del parco eolico di Licodia Eubea.

2010

Acquisizione dell’Antonio Merloni Cylinders & Tanks.

2012

La G.I. & E. espande i propri confini e da inizio ad un processo di internazionalizzazione.

IL MESTIERE CHE DIVENTA IMPRESA, IL SAPERE DELL'ARTIGIANO CHE SI EVOLVE IN ORGANIZZAZIONE AZIENDALE, CHE PRODUCE INNOVAZIONE E INVESTE IN TECNOLOGIE.

Poche aziende hanno superato con successo questo passaggio fondamentale.
La famiglia Ghergo c'è riuscita investendo in innovazione e in valorizzazione delle risorse umane, iniziando ad operare sul finire degli anni sessanta nel settore degli impianti elettrici ed elettro strumentali come Ghergo
Impianti Elettrici.

Mentre si specializza in depurazione/potabilizzazione delle acque e nella termo distruzione dei rifiuti, Ghergo Impianti Elettrici si amplia e contestualmente sviluppa il ramo delle opere edili.

Grazie alla determinazione di fondare o acquisire aziende in campi strategici dell’economia, sia a livello locale che internazionale, l’azienda diventa un gruppo con una diversificazione dei suoi ambiti d’impresa, includendo
la produzione di energie alternative.

Noi crediamo che la solidità del nostro gruppo industriale dipenda dalle risorse e dagli investimenti che ogni anno dedichiamo all’innovazione, in tutti i settori d’intervento. Siamo anche consapevoli che l’organizzazione in divisioni ci permette di usufruire di queste innovazioni per farle diventare un patrimonio condiviso.

Per questo ciascuna divisione opera seconda la propria specializzazione in maniera sinergica e complementare alle altre.

Nasce così un grande know-how tecnologico che accresce le potenzialità di ciascuna singola azienda.

Top